LIBERTA', UGUAGLIANZA, FRATELLANZA (A.F. MOMORO)

giovedì 7 ottobre 2010

Sarah Scazzi, uccisa e violentata dallo zio

E' di poche ore fa la notizia che il corpo di sarah scazzi, nota al grande pubblico per la sua scomparsa, sia stato trovato nei pressi di Avetrana, in seguito alla confessione da parte dello zio di averla uccisa e violentata, nascondendo il cadavere in un pozzo artesiano. Questo, secondo la mia opinione, non deve essere considerato come il solito caso di cronaca nera. ciò è la dimostrazione lampante di come noi tutti, nessuno escluso, sia costantemente in pericolo perchè circondato da persone la cui personalità sarà sempre ignota. Pensiamo al fatto che ogni anno avvengono casi di violenza sessuale e omicidi, che la maggior parte di questi è compiuta da parenti stretti dei defunti, che quasi tutti sono italiani. L'amarezza è lampante, e allo stesso tempo cresce in me la convinzione che davvero non ci si possa fidare al 100% di nessuno, tranne che di noi stessi. L'orrore, del resto, non ha mai fine. E sono convinto che tale fatto, non sarà nè il primo nè l'ultimo caso. Deve cambiare la società, devono cambiare le menti e soprattutto occorre una prontezza nel denunciare alla polizia qualsiasi atteggiamento sessuale non consensuale da parte di maggiorenni nei confronti di minorenni. Scommetto che se fosse stato uno straniero a commettere tutto ciò, i politici anti-extracomunitari, ne avrebbero fatto un emblema per la prossima campagna elettorale, ma stranamente (essendo l'assassino un italiano), la politica se ne disinteressarà altamente.

Aspetto i vostri Commenti.
[possono commentare anche gli utenti non registrati]

3 commenti:

Kylie ha detto...

Un orrore che sembra ancora abbia dei punti oscuri.

Giovanni Greco ha detto...

Il caso certamente ha sconvolto tutti per la sua macabra crudeltà e proprio per questo credo che bisognerebbe lasciare in pace la famiglia con suo dolore per una morte tanto assurda di una ragazzina che avrebbe dovuto vivere la sua vita con serenità.

tratto da: "Il circo mediatico dell’informazione in Italia"
http://www.giovannigreco.eu/?p=1021

gattonero ha detto...

Battendo il post, non potevi immaginare il peggio, ammesso che questo peggio sia confermato.
Rivedendo gli interventi televisivi del padre, prima dell'arresto, e della figlia, dopo l'arresto del padre, c'è da chiedersi se veramente stiamo toccando il fondo.
Già la confessione dello zio aveva creato malessere, proprio fisico, nel caso le accuse alla figlia Sabrina fossero formalizzate, sarebbe il caso di mettersi in cura analitica, perché la botta al cervello sarebbe troppo forte.

Desclaimer

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»